Korn

ANNO TITOLO STILE AUTORE
2011 The Path of Totality Elettronica Matthias Stepancich

I Korn sorprendono ancora una volta, pubblicando l'ennesimo album completamente diverso da quello precedente: The Path of Totality (Roadrunner, 2011) nasce dalla volontà della band di fondere il proprio sound a quello del filone americano dubstep ed elettronico più distorto, chiamando 10 diversi "laptop DJs" più o meno celebri nell'ambiente (dai nomi di punta Skrillex, Kill the Noise e Noisia ai meno famosi Feed Me, Datsik, 12th Planet, Downlink), e il producer Jim Monti a curare la coerenza sonora tra brano e brano.

2010 Korn III: Remember Who You Are Nu Metal Matthias Stepancich

I Korn, in realtà ormai già da un po' sostanzialmente dimezzati rispetto al periodo dei capolavori (sia Head che Silveria non sono più nella formazione originale), tornano sul mercato discografico con il nuovo drummer Ray Luzier (già nella band di David Lee Roth e nel supergruppo Army of Anyone) e uno spirito dichiaratamente nostalgico, con Korn III: Remember Who You Are (registrato nel 2009 e pubblicato per la Roadrunner nel 2010), album prodotto nuovamente da quel Ross Robinson che in gioventù aveva ben azzeccato la cura del sonoro nei loro primi due disc

2007 Untitled Gothic Rock Matthias Stepancich

L'ottavo album in studio dei Korn esce in un clima piuttosto critico: la band è ormai ridotta a tre elementi (Davis, Munky e Fieldy), con Head ormai perso e David Silveria a prendersi una pausa a tempo indeterminato per stare con la sua famiglia.

2007 MTV Unplugged: Korn Alternative Rock Matthias Stepancich

Antipasto all'ottavo album di inediti dei Korn, MTV Unplugged: Korn testimonia la performance tenuta dalla band il 9 Dicembre 2006 a New York davanti ad una folla di una cinquantina di persone. Come altri artisti heavy prima di loro (Nirvana su tutti), i Korn rileggono molti dei loro pezzi in chiave acustica facendo emergere la parte meno aggressiva e più melodica del loro sound invece di quella più distorta e urlata.

2005 See You on the Other Side Alternative Metal Matteo Mainardi

Dimenticate i cari vecchi Korn. Eh sì ragazzi, purtroppo questa è la realtà. Già da tempo non tirava aria buona per la band e la mazzata definitiva è arrivata quando, il leggendario chitarrista Brian "Head" Welch, ha deciso di lasciare a piedi il gruppo. Il motivo? ha deciso di cambiare totalmente vita dedicandosi in tutto e per tutto alla religione. Si, avete capito bene: dall'inferno al paradiso. Nonostante questo la band ha continuato a suonare e, ahimè, ad incidere.

2003 Take a Look in the Mirror Nu Metal Matthias Stepancich

Dopo la produzione high-budget di Untouchables, album che non vende quanto aspettato pur essendo un lavoro indubbiamente riuscito, i Korn sentono il bisogno di un ridimensionamento nei costi e nelle ambizioni; inoltre, nel 2003 il cosiddetto nu-metal (filone di cui sono riconosciuti come i padri fondatori), ormai da qualche anno (dal 2000 circa, per la precisione) ha creato un fenomeno deplorevole: la nascita di decine di gruppi che artisticamente non hanno assolutamente nulla da dire, i cui continui ricicli di stilemi altrui in chiave mainstream hanno portato l'intera scena nel ba

2002 Untouchables Nu Metal Matthias Stepancich

Quinto album in studio per i Korn, Untouchables (Immortal/Epic, 2002) già dal titolo palesa nuovamente un sentimento di auto-affermazione, come già Follow the Leader; i Korn sembrano voler guardare dall'alto tutto il panorama metal moderno e dichiararsi "intoccabili".
Ancora una volta il gruppo, fortunatamente, decide di cambiare il proprio stile, a partire dalla produzione; stavolta ingaggia Michael Beinhorn, e utilizza un budget elevatissimo rispetto ai propri standard.

1999 Issues Nu Metal Matthias Stepancich

Alle soglie del 2000, i Korn continuano a mietere successi, e sono uno fra i pochissimi gruppi nu-metal che riesce a reinventarsi sensibilmente e creare album sempre differenti e di qualità sempre soddisfacente a uno o due anni di distanza l'uno dall'altro, senza indebolirsi e senza adagiarsi sugli allori, nonostante il successo di pubblico.

1998 Follow the Leader Nu Metal Matthias Stepancich

Dopo Life Is Peachy, i Korn si accorgono di essere sull'orlo di un ristagno creativo, così decidono di dare la prima svolta al loro sound.

1996 Life Is Peachy Nu Metal Matthias Stepancich

Dopo il sensazionale omonimo album di debutto, i Korn registrano e pubblicano il suo successore; Life Is Peachy (titolo volutamente nonsense) esce così due anni più tardi, e da subito riscuote molto più successo nelle vendite, piazzandosi al terzo posto della Billboard chart.

Pagine

NUOVE USCITE
Filastine & Nova
Post World Industries
Montauk
Labellascheggia
Paolo Spaccamonti & Ramon Moro
Dunque - Superbudda
Brucianuvole
Autoprod.
Crampo Eighteen
Autoprod..
BeWider
Autoprod..
Disemballerina
Minotauro
Accesso utente